NUOVO INDIRIZZO DI STUDIO ALL’ARCHIMEDE

L’Istituto Archimede avrà un indirizzo di studio davvero innovativo “Gestione delle Acque e Risanamento Ambientale”riguardante l’istruzione professionale e che sarà attivo presso la sede coordinata di Casteltermini.

Il nuovo corso che è stato concesso solo a poche scuole in Italia e ad un numero molto limitato  in Sicilia, rappresenta una nota  di prestigio per la scuola e  sicuramente una risorsa per tutto l’entroterra sicano. 

La figura professionale relativa al nuovo corso si caratterizza per la conoscenza dei processi e degli impianti per la tutela del territorio con particolare riferimento alla gestione delle risorse idriche ed ambientali. 

In particolare il nuovo percorso didattico evidenzia una figura professionale in grado di:

gestire interventi per la prevenzione del degrado ambientale e nella realizzazione di strutture a difesa delle zone a  rischio; definire le caratteristiche territoriali, ambientali di una zona attraverso l’utilizzazione di carte tematiche; operare nel riscontro della qualità ambientale prevedendo interventi di miglioramento e di difesa nelle situazioni di rischio; collaborare con gli Enti locali che operano nel settore, con gli uffici del territorio, con le organizzazioni dei produttori, per attivare progetti di sviluppo rurale, di miglioramenti fondiari ed agrari e di protezione idrogeologica.

Pertanto i futuri diplomati avranno immediato accesso al mondo delle professioni e di certo saranno al passo con i tempi e, soprattutto, risponderanno alle esigenze del mercato del lavoro che oggi più che mai richiede competenza ed innovazione.

Si potranno richiedere maggiori informazioni e dettagli durante gli Open Days che si svolgeranno  Sabato 20 e Domenica 28 Gennaio dalle 16:00 alle 19:00  per le sedi di Cammarata e di San Giovanni Gemini e Giovedì 25 Gennaio dalle 15:00 alle 18:00  presso la sede coordinata di Casteltermini. Inoltre, il Dirigente Scolastico, Prof. Antonino Pardi, informa che è possibile visitare tutte le sedi dell’Archimede, anche dal lunedì al venerdì dalle ore 09.30 alle 13.00 e il martedì dalle 15.30 alle 17.00.

TELETHON 2017 : “ARCHIMEDE” PRESENTE

Ogni anno anche nelle sedi di Cammarata e San Giovanni Gemini l’Istituto Archimede risponde “presente” all’appello della Fondazione Telethon per trasmettere i valori della solidarietà e la consapevolezza di come al mondo esistono persone più sfortunate di noi. Grande mobilitazione degli studenti sabato e domenica, 16 e 17 dicembre, che coordinati dalla prof.ssa Alì, hanno messo a disposizione tempo ed energie per sostenere la ricerca scientifica nel campo delle malattie genetiche.

Dalla postazione centrale sita in piazza Falcone-Borsellino a S. Giovanni Gemini, i ragazzi hanno raggiunto diversi quartieri coinvolgendo con i colori dei palloncini, la dolcezza dei “Cuori” di cioccolato e i simpatici gadget la popolazione che ha risposto generosamente all’iniziativa. La somma raccolta è di 1.305.00 euro come si evince dal bollettino postale effettuato al termine della raccolta. L’espressione massima, domenica mattina, quando la “Ensemble Archimede” formata da ben 25 alunni guidati dal prof. Sacco, davanti la postazione Telethon in Largo Nazareno, ha eseguito marce e brani natalizi, vivacizzando e attirando l’attenzione dei passanti. A tutti un grazie!!!

 

II.SS – ARCHIMEDE CON TELETHON

Oggi e domani (16 e 17 dicembre 2017), dalle ore 9.00 alle ore 13.00 e dalle ore 17.00 alle ore 20.30, presso Largo Nazareno a San Giovanni Gemini, gli studenti dell’IPIA “Archimede” di Cammarata, aderendo alla campagna“Con Telethon, la solidarietà si impara”, promossa dal MIUR, effettueranno una raccolta fondi per  sostenere la ricerca sulle malattie genetiche rare e dare così speranza ai bambini che ne sono affetti, trasformando i doni in piccoli, grandi gesti d’amore.

Raccolta TELETHON a Casteltermini

Si è svolta la raccolta della Telethon nei giorni 4, 5 e 6 Dicembre 2017 che ha visto coinvolti gli alunni dell’I.I.S.S. “Archimede” di Casteltermini. Quest’anno la sede centrale della Telethon ha mandato a scuola un considerevole imballo contenente materiale promozionale, gadget, cuori di cioccolato, colori, porta chiavi ecc. ecc. necessari per la raccolta a favore la TELETHON per finanziare la ricerca scientifica. Il primo giorno i ragazzi hanno creato un mercatino all’interno della scuola, coinvolgendo nella vendita tutto il personale scolastico, insegnati e personale ata. Il giorno 5 Dicembre è stata creata una postazione nella piazza principale del paese, Piazza Duomo. Il terzo giorno, il 6 Dicembre, la postazione si è trasferita presso il quartiere che ospita il mercatino settimanale. Gli alunni, coordinati dal prof. Simone Barone, si sono cimentati nella vendita di tutti i prodotti disponibili e nella raccolta delle offerte libere, hanno messo il massimo dell’impegno, hanno coinvolto la cittadinanza a dare un contributo per giusta causa. Nonostante i tempi di crisi tutti gli alunni sono riusciti a raccogliere una somma di €.1.015,00 come si evince dal bollettino postale effettuato al termine della raccolta.

PROCLAMAZIONE ELETTI CONSIGLIO D’ISTITUTO COMPONENTE ALUNNI – DOCENTI – GENITORI – ATA

Istituto Archimede e Arca – Insieme per l’integrazione

Il teatro è una delle attività più antiche a cui si è dedicata l’umanità. Risponde a tanti bisogni: raccontare storie, interpretare personaggi diversi da noi, facendo scoprire a volte capacità e talenti inaspettati.

L’Arca dal 2003 si dedica al teatro perché il palcoscenico è un territorio libero dove le differenze si annullano, gli attori hanno pari dignità: tutti devono faticare, provare, sbagliare, riprovare, imparare i passi, le battute, interagire con gli altri.

Questo è l’obiettivo che l’Associazione ha perseguito in questi anni: dare voce e visibilità alle persone diversamente abili per una reale integrazione e inclusione sociale.

Tutte le scuole del territorio hanno condiviso da sempre questa mission e partecipato attivamente alle iniziative attraverso protocolli d’intesa e partenariati.

Quest’anno è la volta dell’Istituto “Archimede”, che ha sostenuto il presente progetto teatrale con il coinvolgimento di alcuni alunni e docenti. La scuola, infatti, è luogo privilegiato di formazione, di percorsi d’inclusione, da sempre attento alle diverse abilità intese come risorse preziose della comunità. Ed ecco che l’inclusione diventa allora un’occasione di maturazione per tutti, arricchisce la qualità dei rapporti interpersonali, mette in gioco le forze e l’impegno di tutti e di ciascuno, al fine di eliminare i condizionamenti alla libertà di esprimersi e di agire in un mondo sempre più individualista ed efficientista.

Questo Musical nasce da un’idea di uno dei ragazzi dell’Arca, Angelo La Mendola, presenza costante in tutte le attività teatrali dell’Arca, e oggi anche protagonista e scrittore di questa versione della Favola di Madame De Beaumont.

L’esigenza di integrare i ragazzi dell’Arca ha dato vita ad uno spettacolo originale: i dialoghi, i personaggi, le coreografie sono del tutto nuovi, quindi non aspettatevi attori travestiti da candeliere, teiera ed orologio, né il cattivo Gaston, come nella storia della Disney che tutti conosciamo, in compenso Belle guadagna due sorelle e due fratelli.

Vi preghiamo di guardare il nostro spettacolo con occhi nuovi e cuore aperto.

Grazie a tutti quelli che ci hanno aiutato e sostenuto e a voi per la vostra presenza.

Caterina De Sanctis  –  Assistente sociale responsabile dell’Arca   

Prof. Antonino Pardi – Dirigente Scolastico dell’I.I.S.S. “Archimede”