Graduatorie di istituto 2014/17. Apertura V finestra semestrale

La scuola a prova di privacy

La nuova guida del Garante per la protezione dei dati personali, per “insegnare la privacy e rispettarla a scuola

Si possono pubblicare sui social media le fotografie scattate durante le recite scolastiche? Le lezioni possono essere registrate? Come si possono prevenire fenomeni come il cyberbullismo o il sexting? Quali accortezze adottare nel pubblicare le graduatorie del personale scolastico? Ci sono cautele specifiche per la fornitura del servizio mensa o per la gestione del “curriculum dello studente”?

A queste e a tante altre domande risponde “La scuola a prova di privacy”, la nuova guida del Garante per la protezione dei dati personali. L’obiettivo è quello di aiutare  studenti, famiglie, professori e la stessa amministrazione scolastica a muoversi agevolmente nel mondo della protezione dei dati.

Le scuole sono chiamate ogni giorno ad affrontare la sfida più difficile, quella di educare le nuove generazioni non solo alla conoscenza di nozioni basilari e alla trasmissione del sapere, ma soprattutto al rispetto dei valori fondanti di una società. Nell’era di internet e in presenza di nuove forme di comunicazionee condivisione questo compito diventa ancora più cruciale – sottolinea il Presidente dell’Autorità, Antonello Soro. “E’ importante – continua Soro – riaffermare quotidianamente, anche in ambito scolastico, quei principi di civiltà, come la riservatezza e la dignità della persona, che devono sempre essere al centro della formazione di ogni cittadino”.

La guida – che si apre all’insegna dell’ “insegnare la privacy, rispettarla a scuola” –  raccoglie i casi affrontati dal Garante con maggiore frequenza, al fine di offrire elementi di riflessione e indicazioni  per i tanti quesiti che vengono posti dalle famiglie e dalle istituzioni: da come trattare correttamente i dati personali degli studenti (in particolare quelli sensibili, come condizioni di salute o convinzioni religiose) a quali regole seguire per pubblicare dati sul sito della scuola o per comunicarli alle famiglie; da come usare correttamente tablet e smartphone nelle aule scolastiche a quali cautele adottare per i dati  degli allievi con disturbi di apprendimento.

Il vademecum dedica inoltre particolare attenzione alla “scuola 2.0” e al corretto uso delle nuove tecnologie, al fine di prevenire atti di cyberbullismo o altri episodi che possano segnare negativamente la vita dei più giovani.

Per facilitarne la consultazione, la guida è articolata in cinque brevi capitoli (Regole generaliVita dello studente; Mondo connesso e nuove tecnologie; Pubblicazione on line; Videosorveglianza e altri casi) che riportano regole ed esempi, e in due sezioni “di servizio” (Parole chiave; Appendice – per approfondire) utili per comprendere meglio la specifica terminologia utilizzata nella normativa sulla privacy e per avere un sintetico quadro giuridico di riferimento.

vademecum-la-scuola-a-prova-di-privacy-pagina-singola-anno-2016

fonte: www.garanteprivacy.it/scuola

 

Lavoro – Assunzione di neodiplomati dell’IPIA ARCHIMEDE

Continua la richiesta di tecnici specializzati dell’IPIA Archimede da parte di aziende del settore presenti anche nel nostro territorio. Infatti, la ITALKALI ha selezionato cinque neodiplomati per la sede di Realmonte.
A ricevere la bella notizia da parte del responsabile del personale dell’azienda direttamente i neodiplomati: Loris Mendola e Liuzzo Antonino, del corso MAT di Cammarata, Alfonso Ferrara e Giuseppe Greco, del corso MAT della sede coordinata di Casteltermini. Ai quattro ragazzi si aggiunge Paolino Mangiapane, diplomatosi nel 2014 presso la sede centrale di Cammarata.
Tutti hanno accolto felicemente la proposta, soprattutto in un periodo in cui sembra che per i giovani ci sia sempre più poco spazio per inserirsi a pieno titolo nel mondo del lavoro.
Tutto ciò va ad avvalorare quanto accaduto negli anni precedenti per altri ragazzi dell’IPIA di tutte le sedi, i quali dopo un’attività di stages , sono stati assunti presso aziende del settore site in Emilia Romagna, precisamente ad Imola e dintorni, dimostrando quanto sia in crescita nel mondo del lavoro la ricerca di tecnici specializzati.

Elezione Consiglio Superiore della Pubblica Istruzione

Facendo seguito alla circolare interna n. 94 del 13/04/2015, si comunica che martedi 28 aprile 2015 presso la sede centrale di via Bonfiglio, 14 è istituito un unico seggio elettorale per lo svolgimento dell’elezione del Consiglio Superiore della Pubblica Istruzione.

L’orario di svolgimento delle operazioni di voto va dalle ore 8.00 alle ore 17.00.

Circ 121 Elezione Consiglio Superiore della Pubblica Istruzione – 28 aprile 2015

Liste definitive dei candidati

XXII anniversario delle stragi di Capaci e via D’Amelio

23 maggio 2014  -Insieme per non dimenticare- Circ. n

 (cir.138) Un appuntamento che si rinnova ogni anno ma non vuole essere, e non è, un’abitudine. Il 23 maggio è ormai una data simbolo nella lotta contro tutte le mafie. E’ dal 2002, in occasione del decennale della strage di Capaci, che il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, in collaborazione con la Fondazione Giovanni e Francesca Falcone, si rivolge alle scuole di tutta Italia per realizzare insieme iniziative di educazione alla legalità che hanno il loro momento conclusivo proprio nell’anniversario del 23 maggio. Nel ricordo del sacrificio di Giovanni Falcone e Paolo Borsellino.

E sono sempre di più gli studenti e i docenti che rispondono all’appello per la legalità, grazie anche alla collaborazione delle forze dell’ordine, di enti e di associazioni, che hanno condiviso questo impegno. Ogni anno, per la ricorrenza di Capaci, viene anche promosso un concorso. Al concorso è legato il viaggio della “Nave della legalità”, da Civitavecchia a Palermo. Un viaggio che punta a lasciare una traccia nella vita dei ragazzi che vi partecipano.

Il 23 maggio a Palermo, assieme ad oltre 20.000 studenti, una rappresentanza di alunni della sede coordinata dell’IPIA “Archimede” di Casteltermini accompagnati dai docenti Lo Muzzo F., Lo Bue Maria G., Firrera A. e Di Blasi P., ricorderanno Giovanni Falcone, la moglie Francesca Morvillo, Paolo Borsellino e gli uomini e le donne delle scorte (Rocco Dicillo, Antonio Montinaro, Vito Schifani, Agostino Catalano , Walter Eddie Cosina, Emanuela Loi, Vincenzo Li Muli, Claudio Traina), uccisi a pochi mesi di distanza da due attentati mafiosi. Alla cerimonia di accoglienza della nave sarà presente il presidente della Fondazione Maria Falcone.

I nostri studenti nel corso della giornata parteciperanno agli eventi organizzati nei luoghi simbolo della città.

I docenti sono invitati a proporre agli studenti un momento di riflessione sugli avvenimenti che la giornata del XXII anniversario delle stragi di Capaci e via D’Amelio intende commemorare (si possono prendere spunti per la riflessione sul sito http://www.istruzione.it/navelegalita/index.html

F.to Il Dirigente Scolastico

(Prof. Antonino Pardi)